La segnalazione come strumento educativo

Nell’epoca dei satelliti e di internet ci si puo’ chiedere se e’ ancora il caso di utilizzare certe tecniche « primitive » di comunicazione. Pertanto e’ bene chiarire alcune particolarita’ delle segnalazioni semaforiche e dei loro significati pedagogici che sono ben piu’ importanti di altre motivazioni.

Padronanza dello spazio

Per divenire un adulto, il ragazzo deve apprendere a situare il suo corpo nello spazio che lo circonda. Egli apprende la sua taglia, la lunghezza del suo passo, il volume dello spazio di cui ha bisogno per muoversi e per acquisire equilibrio e stabilita’.

Rapidamente, in egual misura, differenzia la sua destra dalla sua sinistra e sceglie una delle due parti per svolgere i suoi abituali compiti.

Il semaforico puo’ aiutare a prendere coscienza dello spazio che il giovane necessita per agire. Puo’ anche aiutare ad acquisire equilibrio e senso delle misure.

Pazienza

Praticare il semaforico necessita di un apprendimento che richiede pazienza, perseveranza e costanza nel superare i propri limiti. Il ragazzo raggiungera’ il controllo di se stesso in modo migliore se il semaforico verra’ inserito in attivita’ ludiche piuttosto che insegnato come fine a se stesso.

Precisione

Il semaforico necessita di movimenti precisi, coordinati, gesti puliti.ins. Obbliga di muoversi nello spazio sotto lo sguardo critico degli altri : verticale, obliquo in alto, orizzontale, obliquo in basso o completamente abbassato! E’ necessario apprendere a ben posizionare le braccia coordinando i movimenti.

 

La radio inoltre è uno strumento il cui utilizzo a scopo amatoriale presuppone conoscenza di elementi di radiotecnica, di propagazione delle onde elettromagnetiche, di codici internazionali ( “Q”, Morse, etc.), tutte cose che, oltre che essere interessanti, richiedono attenzione, competenza ed applicazione e che possono essere utilizzate come strumento educativo, nelle diverse età, dagli educatori della F.S.E. nell’ambito di attività scout. 

L’utilizzo del radiantismo consente, inoltre, di venire facilmente in contatto con persone che si trovano a migliaia di chilometri di distanza, con altri scouts, in un clima di fratenità internazionale e di intemazionalità facilmente riscontrabili. Questo consente di rendere tali valori, più immediati per i nostri scouts.

Il settore Radio Scout ha come – compito di rendere possibile l’utilizzo del radiantismo, quale strumento educativo, fornendo ai capi gli strumenti (tecnici e nominativi) e le competenze necessarie per la realizzazione di specifiche attività.